Berretti da uomo: come indossare il cappello invernale per eccellenza

Categoria: Datch Closet

Scopriamo insieme quali sono i cappelli da uomo più popolari, immancabili nel tuo guardaroba invernale.

In inverno l’imperativo è d’obbligo: “Copriti bene!”. Un consiglio accorato ripetuto per anni dai genitori che diventa monito per i propri figli e sussulto di coscienza per ognuno di noi. Come si affrontano nel migliore dei modi, coniugando tendenza e comfort, le rigide temperature invernali? Con i berretti da uomo naturalmente!

Tra i tipi di copricapo maschile, il berretto si distingue per essere particolarmente adatto ai mesi più freddi, cingendo la testa in una morbida carezza. Storicamente risulta essere la naturale evoluzione del berretto frigio indossato dagli schiavi liberati nell’antica Roma, declinato in modelli utilizzati anche dai soldati in trincea, come difesa dal nemico invisibile più temuto, il freddo.

Migliori cappelli da uomo in inverno: tipologie e modelli

Un mondo, quello dei berretti da uomo, fatto di modelli e colori, tra i quali scegliere quello più adatto alle nostre esigenze. Scopriamo insieme quali sono i cappelli da uomo più popolari, immancabili nel tuo guardaroba invernale.

Berretto classico con risvolto

Il più tradizionale dei berretti è caratterizzato da uno stile classico, da abbinare a qualsiasi tipo di outfit. Il risvolto intorno al bordo funge da doppia protezione per orecchie e fronte. Si indossa in modo che questo risvolto copra le orecchie per metà. In cado di vento forte si può girare il risvolto verso il basso per essere ulteriormente coperti. Vengono solitamente scelti in tinta unita e neutra, che ben si abbina al resto del guardaroba invernale.

Berretto da pescatore

Il nome richiama alla mente proprio i cappelli invernali indossati dai pescatori al lavoro tra onde e molo. Un berretto che si adatta bene a qualsiasi forma della testa, ma non arriva a coprire le orecchie. Questo modello è stato adottato oggi dalla tendenza hipster come vero e proprio simbolo di riconoscimento.

Berretto largo o toque

Un modello più lungo che scende oltre la metà delle orecchie e avvolge la nuca in un caldo abbraccio. Il berretto toque è uno dei cappelli da uomo privo di risvolto, pensato per chi ama uno stile rilassato: si abbina alla perfezione con una giacca in denim o un trench

Berretto con pon pon

Un cappello invernale iconico, caratterizzato da un pon-pon tutto da spremere sulla parte superiore, scelto soprattutto per un look da montagna e sulle piste da sci. Questo modello affonda le sue radici nella storia militare ed è legato soprattutto al mondo della marina, dal momento che, pare, questa pallina in cima al berretto impedisse ai marinai di sbattere la testa.

Berretti high top

Una delle ultime tendenze riguarda i berretti a maglia indossati il più in alto possibile sulla testa senza cadere. Sono particolarmente amati dai più giovani e riescono ad abbinarsi bene con i look quotidiani e dall’impronta streetwear.

Ad ogni uomo il suo cappello: un mondo di stili

Quali sono gli elementi che compongono un berretto da uomo? Nella scelta dei cappelli entra in gioco anche la terminologia. Risvolto e tesa sono due parole usate spesso in modo intercambiabile. Con queste parole ci riferiamo alla parte inferiore del berretto che si tende a plasmare secondo la forma desiderata, allungandola o accorciandola a seconda dei gusti. Quando si parla di berretto reversibile si fa riferimento ad un capo di abbigliamento con un motivo su entrambi i lati, che può essere utilizzato in più modi.

I berretti a coste sono chiamati così perché presentano delle coste verticali che rendono visibile il processo di lavorazione a maglia. Molto amati anche i cosiddetti scalda orecchie, berretti con lembi che si possono legare sotto il mento per tenere le orecchie completamente al caldo.

C’è un modo migliore di indossare il berretto? La risposta è assolutamente sì! Gli uomini con i capelli più lunghi potranno scegliere un modello senza risvolti che lasci la fronte più libera. Chi ha i capelli ricci di media lunghezza dovrebbe evitare di scegliere berretti sottili e stretti per evitare effetti antiestetici di rigonfiamento. Viceversa i ragazzi con i capelli corti dovrebbero puntare su berretti aderenti e non eccessivamente grandi, proporzionati a quanto c’è da coprire.

Come abbinare il berretto al resto dell’outfit

Il berretto è uno degli accessori che vanno a completare un look già costruito con degli elementi di base. Risulta quindi necessario abbinarlo ai diversi stili della quotidianità e delle occasioni speciali. Per un abbigliamento più formale, da utilizzare per andare in ufficio o per recarsi ad un evento, è consigliabile puntare su un berretto tradizionale con risvolto. Il berretto senza risvolti, invece, si sposa molto bene con un look casual, pensato per il tempo libero e la vita di tutti i giorni. I berretti da pescatore sono un must dell’abbigliamento streetwear e sportivo.

Tieni al caldo il tuo stile con Datch e la collezione di berretti uomo che spazia in modelli e colori diversi per darti la possibilità di scegliere ogni giorno un look invernale di tendenza e adatto alle esigenze della stagione fredda.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre